LA CHIESA PROTESTANTE UNITA HA NOMINATO UNA COMMISSIONE SULLA GRAVIDANZA PER ALTRI (GPA)

Il Decano della Chiesa Protestante Unita, Rev. Andrea Panerini, ha nominato con proprio decreto n.2/2018 dello scorso 15 marzo una Commissione preparatoria sul tema della Gravidanza per altri (Gpa) che verrà affrontato nel prossimo sinodo nazionale che si terrà a Firenze nella seconda parte di luglio. La Commissione è composta da Marta Torcini (Presidente, giurista), Andrea Panerini (pastore), Alida Vatta (docente e femminista), Bartolomeo Romito (candidato al pastorato) e Paolo D’Aleo (ricercatore universitario).
«La questione della “gravidanza per altri” (altrimenti detta “utero in affitto”) – afferma la Presidente Marta Torcini – ha un grande rilievo nella società contemporanea in cui le coppie tradizionali uomo/ donna affrontano problemi di sterilità, ma in cui si stanno affermando anche nuovi modelli di famiglia: non più solo la tradizionale coppia uomo/donna, ma coppie dello stesso sesso che desiderano avere figli propri.
Le chiese, e soprattutto la nostra Chiesa che ha fatto del riconoscimento delle coppie dello stesso sesso un suo importante valore, non possono sottrarsi ad una presa di posizione su un mezzo, la “gravidanza per altri” appunto, che inevitabilmente fa sorgere seri problemi etici per la realizzazione del legittimo desiderio di paternità delle coppie omosessuali maschili. Si pongono infatti molte domande in ordine alla collaborazione della donna, sia sotto forma di donazione che di prestazione a pagamento, per i risvolti psicologici e sociali che ne emergono. Siamo inoltre a conoscenza delle prese di posizione di associazioni lesbiche che si oppongono fermamente a questo strumento considerandolo l’ennesimo strumento di sfruttamento del corpo femminile.  Sono quindi lieta che fra le questioni all’ordine del giorno del nostro prossimo sinodo si sia deciso di affrontare la questione, che però richiede evidentemente una seria e adeguata preparazione. La costituzione della commissione che dovrà redigere un documento su questo tema da presentare al Sinodo – conclude Torcini – è quindi quantomai opportuna e ho accettato di presiederla sia in quanto donna, sia perché questo mi consentirà di dare un contributo importante sotto il profilo strettamente giuridico, e in relazione alle posizioni che il Sinodo adotterà anche nei confronti di una auspicabile regolamentazione statale.»

1 thought on “LA CHIESA PROTESTANTE UNITA HA NOMINATO UNA COMMISSIONE SULLA GRAVIDANZA PER ALTRI (GPA)

  1. Credo che sia venuto il momento di chiarire bene la posizione di un Cristiano di fronte a questa pratica dì solo egoismo personale gay ed in modo particolare dì chi detiene del denaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *