WIKIPEDIA, LA CHIESA PROTESTANTE UNITA CANCELLATA PER PREGIUDIZI, OMOFOBIA E IGNORANZA

In data 28 luglio scorso Wikipedia Italia ha cancellato la voce che riguardava la Chiesa Protestante Unita giudicandola “non enciclopedica”. Il fatto ha suscitato numerose polemiche tra utenti della stessa Wikipedia per l’assoluta mancanza di trasparenza e l’aver ignorato il merito della questione (rilevanza nel mondo protestante italiano, affiliazioni ad organismi ecumenici, contenuti di fede ecc…) ribadendo che Wikipedia è tutt’altro che una “enciclopedia libera” ma è gestita da pochi utenti che hanno loro mire e interessi (o risentimenti) personali e che possono cancellare i contenuti ed espellere gli altri utenti. Nessun chiarimento è venuto nemmeno da Wikimedia Italia, associazione che gestisce i soldi dell’enciclopedia on-line, che percepisce soldi pubblici attraverso il 5 per mille e richiede in continuazione finanziamenti ai lettori e agli utenti per “la libertà di espressione”: hanno solo sostenuto che loro con la gestione di Wikipedia e dei suoi contenuti non c’entrano nulla.
«Sapevamo già che Wikipedia fosse poco affidabile e per nulla imparziale – afferma il Rev. Andrea Panerini, Decano nazionale della Chiesa Protestante Unita – e personalmente, visto che sono un docente (professore di Storia della Chiesa e di Teologia pastorale presso il John Knox Institute di Lugano, ndR) mi rifiuterei anche di esaminare un testo di un mio studente che abbia anche solo una nota a piè di pagina avente come fonte Wikipedia. Non piangeremo certo per questa cancellazione visto che siamo trattati dal prestigioso CESNUR e da citati in mezzo mondo. Tuttavia gli insulti, le insinuazioni, le malevolenze sia verso la nostra Chiesa che verso la mia persona durante la presunta discussione sulla cancellazione ci obbliga a stigmatizzare questo fatto, a invitare tutti i cristiani e i nostri membri di Chiesa a non consultare la faziosa Wikipedia e a porci la domanda (che rivolgiamo anche a chi non è cristiano) se non sia il caso di creare una enciclopedia generale che una enciclopedia del protestantesimo (che si metta in positiva relazione con le fonti e le voci del CESNUR) gestita da gente che non si nasconda dietro un nick e soprattutto sia competente in materia, come, per esempio docenti e studenti universitari delle varie materie trattate. Wikipedia e i suoi anonimi gestori sono pronti solo a piangere quando uno dei loro presunti diritti di espressione sono lesi e per chiedere soldi, non certo per difendere la libertà e la pluralità religiosa. Per noi, per i nostri membri di Chiesa e simpatizzanti e anche per il movimento LGBTQ è offensivo che sia stata cancellata una voce come la nostra e continui ad essere on line la voce su una minuscola Chiesa familiare e locale americana (la sedicente Chiesa battista di Westboro) che ha come slogan “Dio odia i froci” e organizza picchettaggi per ringraziare il Signore per le morti che sarebbero la punizione divina per le unioni omosessuali, per non parlare di altro. Per tutto il resto – conclude Panerini – è tutto in mano al nostro Ufficio Legale sia per la questione delle offese sia per la mancata trasparenza di contenuti e finanziaria di Wikipedia.»

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*