LA CHIESA PROTESTANTE UNITA: IL DECRETO SALVINI INCOSTITUZIONALE ED INGIUSTO

LA CHIESA PROTESTANTE UNITA: IL DECRETO SALVINI INCOSTITUZIONALE ED INGIUSTO.

FIRENZE – «Il #DecretoSalvini è palesemente incostituzionale e ingiusto, ed è concretamente avverso a tutti i principi contenuti nel #Vangelo. Viene persino impedito ai richiedenti asilo di iscriversi all’anagrafe. La #ChiesaProtestanteUnita biasima un simile atto ed esprime solidarietà verso tutti e tutte i fratelli e le sorelle che saranno colpiti da questo atto discriminatorio.» È dura la presa di posizione, tramite Twitter, del Decano della Chiesa Protestante Unita, Rev. Andrea Panerini, circa il Decreto sull’immigrazione approvato dal Consiglio dei Ministri il 24 settembre scorso. Contattato telefonicamente Panerini conferma la sua posizione, a nome di tutta la Chiesa: «Nel Decreto vi sono varie norme veramente ingiuste e vessatorie che sono in palese contrasto con l’articolo 10 della Costituzione e con altre norme costituzionali oltre che, ovviamente, al Vangelo che, a parole, l’attuale Governo dichiara di voler rispettare e realizzare con atti, atteggiamenti e dichiarazioni che non esito a definire blasfeme. Mi viene in mente la celebre poesia del pastore luterano tedesco Martin Niemoller, perseguitato dal regime nazista che lui stesso non aveva riconosciuto subito nella sua pericolosità: vennero prima a prendere… in questo caso gli immigrati, poi forse passeranno agli omosessuali e alle minoranze religiose. L’operato del ministro Salvini mina lo Stato di diritto in questo paese e le garanzie costituzionali, sopprime la giustizia sia formale che sociale e noi ci opporremo sempre a questi abusi. Chiediamo – conclude Panerini – al Presidente Mattarella di non firmare il Decreto per il bene del paese.»

2 thoughts on “LA CHIESA PROTESTANTE UNITA: IL DECRETO SALVINI INCOSTITUZIONALE ED INGIUSTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *