CRONACA DI NORMALE RAZZISMO A TERNI

TERNI – Sembrava un martedì sera come tanti a Terni, tuttavia nella serata di martedì 23 ottobre a Borgo Bovio si è consumato un episodio di odio razziale, forse poca cosa rispetto ad episodi più gravi, ma indice di una preoccupante involuzione culturale e sociale in una città che lo scorso giugno ha eletto, per la propria volta nella propria storia, un sindaco della Lega.
Erano circa le 23 quando all’altezza del cavalcavia di Toano, una panda bianca andava contro una bicicletta con in sella un ragazzo africano; il guidatore gridava al malcapitato affermazioni come “scemo” oltre a vari apprezzamenti riferiti alla madre del ragazzo. L’aggressore si allontanava poi dirigendosi verso il centro. Il ragazzo africano tornava quindi spaventato verso casa propria, rinunciando ad avvertire le autorità poiché non ricordava il numero di targa.

Davide Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *