Papa Francesco: perseverare nel bene, questa è la via d’uscita

Durante l’ultimo Angelus Papa Francesco ha sottolineato come nella vita ciò che conta davvero è quello che costruiamo sull’amore, sul bene e sulla Parola di Dio.

Al giorno d’oggi siamo circondati da beni terreni; sono questi a muoverci, a volerne sempre di più, incatenandoci in un circolo capitalistico di lavoro-consumo. All’Angelus il Santo Padre ha voluto ricordare come l’unico modo per superare la vacuità delle cose terrene è la perseveranza.

Angelus papa Francesco
Papa Francesco parla ai fedeli – lapaginacristiana.it

Quello del Papa è stato un discorso edificato sulle parole del Vangelo, un episodio svoltosi a Gerusalemme. “Alcune persone parlano della magnificenza del tempio ornato di belle pietre”, metafora di quanto possediamo di terreno, delle ricchezze.

Nelle scritture Gesù però dice che “non sarà lasciata pietra su pietra, nella storia quasi tutto crolla: ci saranno, dice, rivoluzioni e guerre, terremoti e carestie, pestilenze e persecuzioni. Non bisogna riporre troppa fiducia nelle realtà terrene, che passano”.

Una verità senza tempo, e come ha affermato Francesco all’Angelus, “Sono parole sagge che però possono darci un po’ di amarezza”. Lo scopo di queste parole è “di donarci un insegnamento prezioso. Gesù chiede di essere ‘severi’, ligi, persistenti in ciò che a Lui sta a cuore, in ciò che conta”.

“Quel che davvero conta, molte volte non coincide con ciò che attira il nostro interesse: spesso, come quella gente al tempio,                                                                           , ai nostri successi, alle nostre tradizioni religiose e civili, ai nostri simboli sacri e sociali”.

Perseverare è il riflesso dell’amore di Dio

“Questo va bene, ma gli diamo troppa priorità. Sono cose importanti, ma passano. Invece Gesù dice di concentrarsi su ciò che resta, per evitare di dedicare la vita a costruire qualcosa che poi sarà distrutto, come quel tempio, e dimenticarsi di edificare ciò che non crolla, di edificare sulla sua parola, sull’amore, sul bene”.

Papa Francesco angelus Domenica
Angelus Papa Francesco – lapaginacristiana.it

“Essere perseveranti, essere severi e decisi nell’edificare su ciò che non passa. Perseverare è restare nel bene. La via di uscita da tutta questa precarietà a svela nell’ultima frase del Vangelo odierno, quando dice: Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita”.

Con ‘perseverare’ cosa intendeva Gesù e, nel suo discorso, il Papa? Perseverare vuol dire non uscire dalla retta via; non indugiare in qualcosa di sbagliato soltanto per imitare chi vediamo intorno a noi. Per essere perseveranti è inoltre necessario porci delle domande:

“Come va la mia perseveranza? Sono costante oppure vivo la fede, la giustizia e la carità a seconda dei momenti: se mi va prego, se mi conviene sono corretto, disponibile e servizievole, mentre, se sono insoddisfatto, se nessuno mi ringrazia, smetto?”.

Alla fine Francesco ha concluso l’Angelus ricordando: “La perseveranza è il riflesso nel mondo dell’amore di Dio, perché l’amore di Dio è fedele, è perseverante, non cambia mai. La Madonna, serva del Signore perseverante nella preghiera rafforzi la nostra costanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *