26 June 2022

Le azioni sembrano guadagnare terreno prima di Juneteenth, quando i mercati saranno chiusi

2 min read

Le azioni si mantengono stabili nelle contrattazioni pomeridiane di Wall Street Friday, alla fine di una settimana brutale.

L’S&P 500 è sceso dello 0,2% alle 12:02. Orientale. Il Dow Jones Industrial Average è sceso di 146 punti, o dello 0,5%, a 29.774 e il Nasdaq è salito dello 0,8%.

Tutti i principali indici sono sulla buona strada per perdite settimanali dopo aver subito diversi cali importanti questa settimana mentre gli investitori si adeguano all’amara medicina dei tassi di interesse più elevati che la Federal Reserve e altre banche centrali stanno usando nella loro battaglia contro l’inflazione. Tassi più alti combattono l’inflazione, ma rallentano anche l’economia e possono spingere i prezzi al ribasso per azioni e obbligazioni.

Le azioni sono in calo per i timori di inflazione
Il benchmark S&P 500 è sceso di oltre il 6% per la settimana. Le preoccupazioni per l’inflazione, l’aumento dei tassi di interesse e il rischio di recessione l’hanno trascinato in un mercato ribassista all’inizio di questa settimana, il che significa che era sceso di oltre il 20% dal suo picco. Ora è circa il 23% al di sotto del record stabilito all’inizio di quest’anno e torna al punto in cui era alla fine del 2020. Ciò cancella di fatto il 2021, che è stato uno degli anni migliori per Wall Street dall’inizio del millennio.

“Qualsiasi mancanza di chiarezza o mancanza di fiducia nella Federal Reserve creerà molta volatilità nel mercato”, ha affermato Megan Horneman, chief investment officer di Verdence Capital Advisors. La principale preoccupazione per gli investitori è stata se gli aggressivi rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve e di altre banche centrali di tutto il mondo attenueranno un’inflazione record senza spingere gli Stati Uniti e altre economie in una recessione.

Aumento dei tassi di interesse della Fed
Mercoledì, la Fed ha aumentato il suo tasso di interesse a breve termine di tre quarti di punto percentuale, il triplo della mossa abituale. Potrebbe prendere in considerazione un altro aumento così grande nella sua prossima riunione di luglio. Allo stesso tempo, la banca centrale sta permettendo ad alcuni dei trilioni di dollari di obbligazioni che ha acquistato durante la pandemia di uscire dal suo bilancio. Ciò dovrebbe esercitare una pressione al rialzo sui tassi di interesse a più lungo termine. È un altro modo in cui le banche centrali hanno strappato i supporti che in precedenza avevano appoggiato sotto i mercati per dare energia all’economia.

More Stories