AL QUIRINALE UNA MOSTRA SU PRIMO LEVI

ROMA – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato oggi la mostra “I mondi di Primo Levi. Una strenua chiarezza”, allestita nella Palazzina Gregoriana del Quirinale in occasione del trentennale della scomparsa di Primo Levi.
La mostra, che sarà aperta al pubblico da ieri 4 ottobre e fino al 27 ottobre, è stata realizzata dal Centro Internazionale di Studi Primo Levi di Torino, e percorre la pluralità di esperienze e di interessi che hanno caratterizzato la vita e l’opera dello scrittore torinese: dalla formazione scientifica alla deportazione, dalla chimica come mestiere al mestiere di scrivere.
L’esposizione è stata illustrata da Fabio Levi, curatore della mostra. La mostra, è stata promossa dal Centro Internazionale di Studi Primo Levi anche in occasione anche del settantesimo anniversario della liberazione di Auschwitz, curata da Fabio Levi e Peppino Ortoleva, docenti dell’Università di Torino.
Con “strenua chiarezza” Primo Levi ha raccontato la verità sul mondo capovolto del Lager, percorrendo un itinerario lungo quarant’anni che lo ha portato a indagare i recessi più dolorosi e insondabili del XX secolo. Centrale nella mostra è la descrizione del contributo straordinario che lo scrittore ha dato alla conoscenza del Lager.
Di notevole rilievo sono anche altre scoperte, offerte al visitatore: le idee di Levi a proposito della scrittura, la sua attività di chimico, illustrata per mezzo di strumenti d’epoca concessi dal Museo dell’Università di Torino, le sue prove di scultore in filo di rame proposte per la prima volta al pubblico, l’intreccio fra i tanti aspetti di una personalità multiforme mostrati in una successione di momenti espositivi di impianto nuovo e originale.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*