WIKIPEDIA: ENCICLOPEDIA LIBERA O MISTIFICAZIONE?

Voglio raccontarvi la mia esperienza con Wikipedia Italia (l’enciclopedia on line in italiano), per dare a tutti qualche elemento di riflessione sull’affidabilità della rete. Lo so, mi direte che è la solita storia, ne parlano tutti e tutti dicono di essere prudenti. Ciò nonostante la rete continua a diffondere i suoi messaggi come sempre, e i più giovani in particolare hanno pochi strumenti per difendersi.  Il caso che vi racconto riguarda proprio gli strumenti per difendersi.
Su Wikipedia Italia c’era una voce dedicata alla Chiesa Protestante Unita (CPU). Che io sappia nessun appartenente alla chiesa l’aveva scritta; ciò nonostante la voce era abbastanza completa, migliorabile ma buona. Un bel giorno, pochi giorni fa – e casualmente in coincidenza con l’apertura del Sinodo della CPU – è stato segnalato che ne era stata chiesta la cancellazione per <mancanza di enciclopedicità>. Secondo i criteri di Wikipedia Italia l’enclopedicità è un requisito essenziale per il mantenimento della voce, e significa che l’oggetto della voce, in questo caso la CPU, per esere mantenuto nell’enciclopedia deve essere rilevante e conosciuto nell’ambito di sua pertinenza, nella specie in ambito religioso. Iniziò quindi una discussione in cui qualcuno, onestamente non so chi perché tutti usavano un nick name, difese la voce facendo presente che il prestigioso CESNUR (Centro Studi sulle Nuove Religioni) diretto dal prof. M. Introvigne, colloca la CPU fra le tre chiese luterane in italia e l’unica esclusivamente il lingua italiana. Inoltre è riconosciuta internazionalmente da organismi di rilievo quali ICCC e dal Consiglio Mondiale delle Chiese
Fino a questo punto avevo preferito non intervenire, ma quando mi sono resa conto che le argomentazioni per la cancellazione non erano propriamente neutrali, ho creato un nick name e mi sono inserita nella discussione. Il mio intervento non è stato neppure preso in considerazione, neppure degno di una risposta: <Gli interventi di MLutero e Cecilia Metella non vengono presi in considerazione, trattandosi della stessa utenza monotematica con chiari intenti di promozione della pagina di suo interesse>. La pagina è poi stata cancellata poche ore dopo. Il tutto senza che nessuna delle mie considerazioni di merito nè di quelle degli utenti precedenti fossero state prese nella minima considerazione.
Io non ho potuto replicare in alcun modo, né chiarire la mia posizione e le mie competenze (che non sono del tutto irrilevanti) sull’argomento. Per cercare di capire e di fare chiarezza ho scritto una mail agli amministratori dell’associazione Wikimedia, che risulta gestire Wikipedia Italia, almeno dal punto di vista finanziario.
Eccovi la risposta di Maurizio Codogno, dell’ufficio stampa di Wikimedia: «Wikimedia Italia non gestisce Wikipedia in lingua italiana (o qualunque altra Wikipedia se per questo). Si limita a promuovere la cultura libera e in particolare Wikipedia, ma è la comunità dei contributori che gestisce le voci dell’enciclopedia.”Wikipedia Italia” non esiste come entità legale. Dal quel punto di vista chi è titolato è unicamente la Wikimedia Foundation (che ha sede negli USA). I bilanci di Wikimedia Italia sono tutti consultabili nel sito di Wikimedia. Per quanto riguarda la mancanza di trasparenza di Wikipedia in lingua italiana, non mi è chiara la domanda. A quanto mi consta, tutte le discussioni relative alle voci sono pubbliche, comprese quelle sulla validità delle fonti a supporto delle informazioni ivi contenute (e le segnalazioni di mancanza di fonti). Che non sia possibile associare a un alias una persona riconoscibile è una scelta specifica di Wikipedia: può non piacere, potrà essere profondamente errata, però è esplicita».
La risposta evidentemente non chiarisce nulla, anzi ribadisce la <segretezza> dei nomi di chi partecipa alla discussione, non spiega a che titolo e per fare cosa ricevono il 5 per mille dei contribuenti italiani. Ho letto la relazione sulle attività di Wikimedia allegata al bilancio consuntivo del 2017: tutto molto interessante e meritorio, ma non si capisce come tutto quello che è descritto si colleghi al Wikipedia Italia, anche perché i relatori declinano ogni responsabilità sui contenuti dell’enciclopedia on line. Quindi chi decide cosa può stare nell’enciclopedia e cosa no? E come difendersi da attacchi strumentali di soggetti interessati a cancellarti?
Nel caso della CPU la voce è stata cancellata perché irrilevante (i membri di chiesa, circa 400 in tutta Italia) sono pochi e ininfluenti. In compenso viene mantenuta la voce relativa alla sedicente Chiesa di Westboro, presente negli Stati Uniti con circa quaranta membri, tutti più o meno appartenenti alla famiglia del fondatore, con contenuti razzisti e omofobi per i quali anche i legislatori americani si sono dovuti in qualche modo attivare per contrastarne il messaggio d’odio.
Facendo una ricerca su internet ho trovato numerosi casi come quello della CPU. Potete leggere quello che è accaduto sui siti che seguono: http://www.federazionepagana., http://ita.anarchopedia.org/, https://www.wired.com/2008/03/, http://it.wiki-rath.org/, http://betullablu.blogspot., https://bertola.eu/nearatree/ http://www.federazionepagana., http://wikiperle.blogspot.com/, https://www.punto-informatico e molti altri.
Come ho detto, racconto questa vicenda perché voglio stimolare una riflessione sull’opportunità di consultare una tale <enciclopedia> per ampliare le proprie conoscenze: quando i contenuti vengono inseriti o cancellati a piacere, sulla base di discussioni di cui i soggetti abilitati, tutti sconosciuti alla maggioranza degli utenti, possono non tenere conto, e in cui si decide arbitrariamente chi può parlare e e chi no, salvo poi fare come si vuole, io tutto questo lo chiamo censura preventiva. Non mi piace che qualcun altro, chiunque sia, possa decidere cosa posso e cosa non posso sapere.
Mi farebbe piacere che mi scriveste cosa ne pensate, nei commenti della pagina o presso la redazione de “La Pagina Cristiana”.

M.T.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*